Un angolo di paradiso nascosto nella macchia mediterranea

Cala WaikikiÈ un luogo incantato. Due cale nascoste in una pineta mediterranea densa e odorosa. Per raggiungerla da Barcellona è necessaria la macchina, che si può lasciare giusto al confine della pineta, per addentrarsi così a piedi per il sentiero. Si cammina per una mezz’ora, finché la vista non si apre su un mare blu e immenso. Per scendere il cammino si fa scosceso, ma nulla che non si possa percorrere con un po’ di attenzione.

Cala WaikikiLa prima cala è più rocciosa e lascia solo piccoli anfratti dove sistemarsi. La seconda però è davvero spettacolare. Un’ampia lingua di sabbia si apre tra due costoni rocciosi. Le pareti sono un’esplosione di colori mediterranei: il verde chiaro dei pini, l’ocra della terra e l’azzurro del cielo tolgono il fiato. L’acqua è cristallina e fresca, con piccoli pesci che arrivano a nuotar in mezzo alle gambe. È una spiaggia mezzo nudista, nel senso che sì, c’è chi fa nudismo, così come chi resta in costume. Tutto in uno spirito di perfetta e reciproca convivenza.

Non c’è assolutamente nessun servizio, quindi è meglio munirsi bene di acqua prima di partire. Inoltre la spiaggia è totalmente esposta al sole, così che per trovare un po’ d’ombra bisogna riarrampicarsi di nuovo in cima alla pineta.
È abbastanza conosciuta, in modo che non c’è rischio di ritrovarsi totalmente da soli alla ricerca del sentiero: sempre si incontra qualcuno a cui chiedere. Però è una spiaggia molto spaziosa, così che non si litiga per mettere la stuoia, c’è spazio per tutti.

Per vedere dove si trova questo posto e conoscerne i dettagli devi essere registrato

Lascia un commento