Sant Jordi, la festa della rosa e del libro

Rosas de Sant JordiRomanticismo e cultura. Dove si incontra un’altra festa così? Non solo è l’evento più affascinante di Barcellona, ma con buona approssimazione di tutta Europa. No, niente alcool, niente balli selvaggi o musica da liquefare il cervello. Solo romanticismo e cultura.

Il 23 di maggio, San Jordi, a Barcellona si è consolidata l’abitudine di scambiarsi regali molto particolari. Le donne regalano un libro e gli uomini una rosa. Per questo la città in questo giorno si trasforma in modo incantevole. Ad ogni angolo si montano banchetti per vendere rose. Dalle sofisticate elaborazioni artistiche dei negozi di fiori, alle più genuine delle associazioni e dei gruppi di studenti che sfruttano l’evento per racimolare qualche soldo. Non è necessariamente un gesto sentimentale. Certo, la rosa più bella dev’essere per la propria amata, però si usa anche regalare rose alle proprie colleghe al lavoro, come gesto di galanteria.

Casa Batlló San JordiContemporaneamente tutte le librerie della città montano i loro banchetti nelle strade del centro. Passeig de Gracia e soprattutto Rambla Catalunya si convertono in una enorme fiera del libro. Gli scrittori del momento ne approfittano anche per incontrarsi con i lettori e firmare le copie appena vendute.

Quello che incanta è soprattutto l’atmosfera di fresca primavera che avvolge la città. E poi, diciamoci la verità, per una volta all’anno gli uomini non devono rompersi la testa per fare un regalo. Perché per loro il copione è già scritto: devono solo regalare una rosa ed è impossibile non incontrarne una in tutta la città. Per le donne è più complicato perché certo, un libro, però quale libro? Le possibilità sono infinite. Bisogna conoscere bene il proprio partner, ascoltarlo, indovinarne i gusti e soprattutto, sapere bene quello che ha già letto.

Per vedere dove si trova questo posto e conoscerne i dettagli devi essere registrato

Lascia un commento