Paella valenciana come fatta in casa

Paella de mariscoIl regno del riso. Preparato con passione e con tutto l’ampio ventaglio di possibilità che offre la cucina spagnola. Forse sarebbe meglio dire “levantina”, per essere più precisi. Qui si lasciano da parte le sofisticherie della fusion per riscoprire sapori più familiari e caserecci.

La carta offre una ricca scelta di antipasti, tapas e piatti di carne e pesce, ma è meglio andare diretti al nocciolo: la paella. Già il tempo di attesa è garanzia di una preparazione autentica, così come il fatto che si debba chiedere per un minimo di persone: insomma, non è sicuramente precucinata come quelle dei ristoranti turistici. E una volta servita non tradisce le aspettative: saporita e ricca come poche. Si può scegliere un più generalista ai frutti di mare, con il nero di seppia oppure quella originale valenciana con pollo, coniglio e fave: per i puristi.

Paella de mariscoMa il riso in Spagna non è solo la paella, ed è questo uno dei punti forti di questo ristorante. Risotti “melosi”, più morbidi o “caldosi” con ancor un po’ più sugo. O al contrario, risotti al forno, più secchi. Oppure quello che sembra essere il piatto forte di tutto il menu: il risotto a la banda, un piatto tipico della cucina valenciana. Tutti questi risotti sono conditi con frutti di mare, pesce, carne o verdure, secondo i gusti di ognuno. Quello che veramente soprende è la varietà e la completezza dell’offerta di riso presentati in questo ristorante. Per i più sofisticati, infine, non mancano la fideua, altro piatto tipico valenciano, con nero di seppia, pesce o funghi e paté d’oca.

Gambas y patatasIl locale è accogliente e ben curato, con un tocco popolare che si accompagna bene con l’offerta gastronomica. Forse non del tutto indicato per una cena romantica, anche se non si può dire che sia completamente sbagliato. Probabilmente si esprime al meglio in famiglia o con un gruppo di amici.

Per vedere dove si trova questo posto e conoscerne i dettagli devi essere registrato

Lascia un commento